Pensioni precoci, ultime news oggi 15 Settembre 2016: quota 41, i lavoratori incontrano Nannicini

Le ultimissime news ad oggi giovedì 15 Settemre 2016 sulle pensioni precoci e la quota 41 questa volta saranno certe e non solo indiscrezioni. Infatti i lavoratri precoci alle 14:30 del 14-9-2016 hanno incontrato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Tommaso Nannicini, l’incontro é di quelli che si possono definire davvero decisivi. Cosa si aspettano i lavoratori precoci da questo incontro?

Pensioni precoci, ultime news oggi 15 Settembre 2016: quota 41, oggi giornata storica

Per i precoci é davvero una giornata storica, sono infatti stati chiamati da Palazzo Chigi, per confrontarsi con le più alte cariche di Governo. Non é certo da tutti i gruppi facebook raggiungere tale risultato e di questo ne é certo Roberto Occhiodoro che su Facebook ha scritto: “domani sapremo dalla bocca del Governo come finirà, comunque vada siamo già orgogliosi dei risultati fin qui raggiunti”

Pensioni precoci, ultime news oggi 15 Settembre 2016: la parola é tornata alla ribalta politica

La parola precoci, dice Roberto Occhiodoro, é tornata alla ribalta politica, é finita nell’agenda di Governo e siamo arrivati a confrontarci col Governo, non é certo da tutti i gruppi facebook, questo ci riempie d’orgoglio ma non ci basta, dice.

Ora vogliamo la quota 41 e non contratteremo su questo, occorre che l’esecutivo Renzi ci ridia la dignità tolta in adolescenza. 41 anni sono sufficienti per poter accedere alal pensione senza penalizzazioni.

Pensioni precoci, ultime news oggi 15 Settembre 2016: no bonus o quota 41 per pochi

Assurde e fuori luogo le ipotesi emerse dalle indiscrezioni giornalistiche, fanno sapere i lavoratori precoci, mai si potrà accettare una quota 41 parziale, solo per alcuni, quelli che avrebbero iniziato a lavorare in regola tra i 14 e i 16 anni.

Oppure un bonus, che terrebbe fuori molti precoci, pari a 4/6 mesi contributivi in più all’anno per quanti sono andati a lavorare in regola tra i 14 e i 18 anni. I precoci sono disposti a lottare e oggi lo faranno ‘con le unghie e con i denti’, non resta che attendere l’esito dell’incontro.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !