Economia: come calcolare semplicemente la rata del mutuo !

La richiesta di un finanziamento deve essere valutata con attenzione, considerando le proprie disponibilità economiche e le capacità di rimborso. Prima di procedere alla firma di qualsiasi contratto, è necessario conoscere l’importo della rata, facendo ricorso a delle apposite formule matematiche, che si possono trovare facilmente online oppure compilando appositi form presenti sui siti specializzati.

In Italia la maggior parte dei mutui prevedono un ammortamento alla francese, per cui le rate sono costanti per tutta la durata del finanziamento e comprendono una quota capitale, gli interessi ed eventuali altre spese. In questo caso il calcolo della rata è abbastanza semplice, conoscendo i vari dati: capitale, tasso di interesse, lo spread applicato dalla banca e la durata, si può con pochi calcoli e calcolatrice alla mano individuare il valore della rata.

Il calcolo diventa più complicato in caso di tasso variabile, in quanto si dovrà procedere alla simulazione delle varie oscillazione e di conseguenza rivedere l’intero piano di ammortamento.

Se non si desidera perdere molto tempo con la calcolatrice la soluzione più efficace è l’utilizzo dei format online presenti sui siti specializzati nella comparazione dei mutui. Su questi portali infatti sono disponibili dei software in grado di calcolare il valore della rata e piani di ammortamento, semplicemente inserendo i dati richiesti.

Da notare che il valore della rata sarà quello effettivo se si conosce perfettamente il tasso annuo applicato dall’istituto di credito, mentre se si fanno delle simulazione con i tassi di mercato tale importo sarà più approssimativo. Infine bisogna anche sottolineare come tali format siano utili per comparare le rate, considerando i saggi di interesse offerti dalle diverse banche e scegliere quello più conveniente.

I simulatori online sono quindi lo strumento migliore per determinare in modo assicuro ed affidabile l’importo della rata e rappresentano l’alternativa più veloce alle formule matematiche, che possono essere lasciate ai professionisti.

ultima modifica: 2015-09-07T07:00:52+00:00