Prestiti: in aumento quelli concessi senza busta paga e senza garanzie

Lavoratori in nero, autonomi ed artigiani. Si allarga la platea delle persone che in Italia si rivolgono ad istituti bancari ed a finanziarie per ottenere dei prestiti senza possedere una busta paga, quindi senza il minimo delle garanzie. Sul mercato esistono molte offerte, quasi tutte con tassi molti alti. Si possono richiedere prestiti sia online che con il metodo tradizionale.

Chi non ha a disposizione una busta paga e non può fornire alcun tipo di garanzia era finora escluso dalla possibilità di richiedere prestiti personali. Con il passare degli anni e la crisi che ha colpito aree sempre più vaste del nostro paese, sono stati introdotti prestiti personali anche senza una busta paga o garanzia alternativa. I destinatari di questa forma di finanziamento sono coloro che non possono esibire, al momento della richiesta, un reddito dimostrabile, e pertanto chi lavora in nero, i precari, le casalinghe, ed i disoccupati.

Ogni mese sono molteplici le offerte disponibili, e prima di richiedere un finanziamento è bene esaminarle nel dettaglio in modo da non incorrere in errori.
Se la scelta è molto ampia, si tratta comunque in tutti i casi di tassi d’interesse molto alti, che devono essere controllati, in quanto si potrebbe verificare il superamento del tasso di usura.

Due dei prestiti più utilizzati e conosciuti dalla platea dei richiedenti sono quelli erogati da Findomestic e da Agos, ma esistono alternative anche di istituti di credito e delle Poste. Eccone alcuni per un importo di 5000 €.
Credem, con il finanziamento denominato “prestito personale Avvera” fornisce la somma di 5.000 € che dovrà essere rimborsata in 3 anni con una rata mensile di 165,8 euro con il Tan pari all’ 11,90% ed il Taeg a 13,34%.

Le Poste hanno a disposizione lo “SpecialCash Postepay” disponibile per chi possiede una carta “Postepay”, ma il valore massimo del finanziamento è di 1.500 € ed il rimborso si effettua in 24 mesi con rata di 71,5 € e Taeg al 15,46%.
UniCredit offre “Credit Express Dinamic”, destinato a chi è senza busta paga o precario e le 36 rate del rimborso sono di 168,2 € con Tan a 12,90% e Taeg a 15,83%.

In definitiva tante opzioni ma è necessaria una valutazione molto attenta, proprio perché ottenere prestiti personali senza la garanzia di avere una busta paga è molto rischioso.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !