edilizia sostenibile

Come fotografato dal Cresme, l’edilizia sostenibile sta facendo passi da gigante in Italia. L’ultima ricerca condotta dal Centro Ricerche Economiche, Sociologiche e di Mercato, ha infatti mostrato un dato che farà sicuramente piacere a tutti i sostenitori delle tecnologie “green”: la bio-edilizia dominerà il mercato immobiliare da qui in avanti.

Secondo il Cresme per il settore edilizio il peggio è passato: nel secondo semestre del 2013 si è verificato una lenta risalita, la quale dovrebbe procedere con maggior vigoria nel 2014 e ottenere un’impennata ancor più importante nell’anno dell’Expo, il 2015.

Questo futuro meno buio, però, sarà determinato soprattutto dall’evoluzione di uno specifico settore, ossia quello dell’edilizia sostenibile per l’appunto, che trainato anche dagli interventi di riqualificazione urbana andrà a bilanciare il crollo del mercato delle grandi infrastrutture. Non sarà possibile evitare il crollo dell’edilizia old style, dunque, e gli italiani, viste le contingenze economiche, inizieranno con una frequenza sempre maggiore ad investire su immobili più economici come le case in legno abitabili.

Il settore dell’edilizia sostenibile ha fatto registrare una crescita degli importi di gara del 10%, mentre per quanto riguarda le operazioni di partenariato pubblico privato l’incremento è stato superiore al 30%. Complessivamente, tra il 2002 e il 2013, in questa nicchia di mercato ammontano a 149mila le gare pubbliche per la costruzione o il rifacimento di edifici residenziali e non residenziali, con un importo totale di circa 131 miliardi. Dati che, nel prossimo decennio, sono destinati dunque ad un notevole miglioramento.

Per quanto attiene invece al già citato sotto-mercato delle abitazioni in legno, esse rappresentano certamente uno dei fattori di crescita più importanti. I dati diffusi nel 2013 ci dicono infatti che questa particolare tipologia abitativa è passata, nel nostro Paese, da una diffusione dello 0,5% sul totale nel 2008 a quella del 6% dell’anno 2012.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !