Gravidanza: cosa mangiare per una dieta sana ed equilibrata?

Durante una gravidanza una dieta sana ed equilibrata è uno dei fattori fondamentali per la buona salute sia della mamma che del bambino. Infatti, una corretta alimentazione serve a portare la gravidanza a buon fine. Non è necessario cambiare le proprie abitudini alimentari (ad esempio, mangiare la carne se si è vegetariani), ma si deve assumere le giuste quantità di calorie, di proteine, di ferro e di acqua (almeno due litri al giorno). Al contrario, si deve limitare il consumo di grassi. Infine, si devono mangiare il più possibile gli alimenti freschi.

Durante una gravidanza, se l’apporto di sostanza nutritive è corretto e non sorgono problemi, non è necessario cambiare lo stile alimentare. In ogni caso, nel caso si seguisse una dieta particolare, si deve comunicarlo al proprio ginecologo. Di conseguenza, una donna vegetariana può benissimo non mangiare cibi di origine animale. Tuttavia, in questi casi è bene aumentare il consumo di di vitamina B12 e controllare più frequentemente i tipi di vitamine e di proteine da assumere. Si consiglia di mangiare alimenti freschi per quanto possibile (e, in alternativa, gli alimenti surgelati piuttosto che quelli in scatola). Al contrario, è bene non mangiare cibi che non conservano la loro forma originaria (ad esempio, cibo tritato, mousse, ecc).
Tra gli alimenti indicati vi è la verdura (deve essere consumata in grande quantità per combattere la stitichezza che caratterizza la gravidanza) ed alimenti con alti livelli di proteine. Ad esempio, si devono mangiare carne e pesce (per le vegetariane seitan e tofu).
Al contrario si devono limitare i grassi e gli zuccheri: quindi, poca frutta (contiene zuccheri) pochissimi formaggi (al massimo magri) e dolci. È bene limitare anche i crostacei (ricchi di colesterolo) ed il sale. In ogni caso, la dieta di una donna incinta deve essere varia, ricca di amido e acido folico. Si consiglia, quindi, la pasta, il riso, le patate ed i legumi secchi, che hanno alti livelli di carboidrati, amido, vitamine e proteine.

Oltre ai cibi si deve fare anche attenzione al consumo d’acqua (almeno due litri al giorno) ed all’apporto di calorie. Infatti, si deve assumere circa 300 calorie in più al giorno ed aumentare il consumo di proteine (fino a 1,8 grammi per un chilo di peso corporeo).