Gravidanza: tutte le cautele da prendere

La gravidanza, dal punto di vista psicologico, rappresenta per la donna un periodo molto importante caratterizzato da modifiche fisiche che richiedono controlli e visite per valutare sia la salute della futura madre che del nascituro. Nel corso della gravidanza è necessario rispettare alcune cautele, adottare norme igieniche ed evitare di trasformare la gestazione in un periodo di ansie e di limitazioni.

Ogni trimestre della gravidanza è segnato da segnali che permettono di valutarne il suo decorso. Il primo trimestre, è caratterizzato da amenorrea, nausea e vomito, non sempre presenti, da irritabilità della e dalla modificazione dei seni.
Nel secondo trimestre si inizierà ad avvertire delle contrazioni uterine. Nel terzo trimestre, le contrazioni dell’utero si faranno più marcate, i movimenti del feto ed il suo battito cardiaco più evidenti.

Si parlerà di gravidanza normale, quando si svolgerà senza complicazione; di semplice o multipla in rapporto al numero di embrioni riscontrati e di uterina o extra uterina se lo sviluppo dell’uovo fecondato avviene nell’utero o esternamente ad esso.
La gravidanza richiede un costante ed attento controllo medico e di una serie di accertamenti clinici quali esame del sangue, delle urine, del peso e della pressione.

La donna, durante la gravidanza, dovrà controllare la propria igiene, optare per un abbigliamento semplice e comodo, svolgere attività fisica evitando sforzi eccessivi e situazioni stressanti e continuare il proprio lavoro purché non richieda sforzi eccessivi.
Fondamentale sarà l’abolizione del fumo, la riduzione di alcolici e la sospensione dei farmaci. Quando si ha la necessità di ricorrere a medicinale, toccherà al medico la responsabilità di decidere quale farmaco utilizzare scegliendo quello meno dannoso.

Nel primo e nel secondo trimestre di gravidanza, in condizioni normali, la donna dovrà farsi esaminare dal ginecologo una volta al mese, all’inizio del terzo trimestre le visite dovranno essere quindicinale e durante l’ultimo mese settimanali.
Particolare attenzione dovrà essere data all’alimentazione costituita da pasti leggeri e frequenti evitando cibi grassi, fritti, condimenti elaborati e dolcificanti.
Dovrà essere integrata con cibi ricchi di vitamina A, B1,B2, B12, acido folico, calcio, ferro, zinco, iodio, magnesio e fornire circa 2600 calorie per evitare un eccessivo aumento di peso ed eventuali complicazioni associate come gli edemi e l’ipertensione.

La gravidanza affrontata con serenità e consapevolezza, seguendo i consigli medici, attuando norme igieniche corrette ed alimentandosi in modo equilibrato, sarà per la donna un periodo meraviglioso costellato da sensazioni indescrivibili ed indimenticabili.