Tanto è stato scritto, in parole e musica, sullo stato di essere mamma eppure i cambiamenti che avvengono non solo nel corpo, ma soprattutto nella mente di una donna che diventa mamma sono davvero straordinari. Tanto particolari e profondi che non basta l’immaginazione per comprenderli. Una madre nasce col proprio figlio.

Mamma non si nasce, ma sicuramente quando si genera un figlio la vita di una donna cambia radicalmente. Non è solo questione di orari o di fatica fisica, ma soprattutto del modo di percepire le emozioni e la realtà. L’istinto si affaccia prepotente quando è in gioco la prole, negli animali come negli esseri umani. V. Hugo diceva che le madri non sono donne, ma femmine, e il loro istinto è divinamente animale.

Come spiegare che una donna che diventa madre acquista una forza cieca, ma diventa anche, al tempo stesso, estremamente fragile ed emotiva? Ci sono innumerevoli tentativi di descrivere l’essenza di una madre, i suoi ruoli, ciò che rappresenta e quanto sia unica la sua forza; in genere, sono riflessioni che commuovono e fanno pensare, ma rimangono un misero tentativo, incompleto, di estrinsecare un’entità unica.

Essere mamma si può dire sia mestiere difficile. Soprattutto per il complicato equilibro che bisogna cercare di avere nel dispensare amore senza farlo diventare soffocamento. In questo bisognerebbe davvero imparare dagli animali che, pur dando la vita per i cuccioli, li lasciano liberi e li allontanano quando è tempo che facciano la loro vita, senza più interferire.

Un altro grande, Harding Carter, sosteneva che son due le cose che è necessario siano trasmesse ai figli: le radici, per renderli forti e sicuri, e le ali, per dargli la possibilità di volare e sentirsi liberi. Le madri non hanno volto, non hanno corpo. E’ fantastico come un figlio non veda le imperfezioni fisiche, e spesso nemmeno caratteriali, della propria genitrice, ma la ami a prescindere. Stupendo e inquietante al tempo stesso.
Non ci sono frasi originali da usare per descrivere il ruolo materno e i sentimenti che lo circondano. Ciascuno pensi alla propria madre, a qualche suo atteggiamento tipico, e sentirà dentro di sè un’emozione strana e un sentimento particolare: quello è “mamma“.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !