Essere mamma: ecco cosa significa !

Essere mamma, due parole che racchiudono un percorso che sulla carta dovrebbe essere naturale e spontaneo, ma nella realtà si rivela tutt’altra cosa. La maternità troppo spesso è caricata di promesse non sempre mantenute, con il risultato di trasmettere una sensazione di inadeguatezza a donne che di conseguenza crederanno di non essere all’altezza.

Per essere madri non occorre essere all’altezza di nessuno stereotipo o di moderne necessità sociali, come quello di riprendere in tempi da record il lavoro o riacquistare una linea perfetta sinonimo di un’immagine “vincente”.Diventare mamma significa (anche) imparare a rallentare, ad ascoltare il proprio corpo che più di chiunque altro saprà indicare la cosa giusta da fare. Purtroppo, nella società moderna le neo mamme partecipano involontariamente ad una non dichiarata “corsa contro il tempo”.

Il primo consiglio quindi è quello di riservarsi tutto lo spazio necessario in termini di tempo, per “imparare” dalle nostre sensazioni e da quelle che ci trasmetterà nostro figlio. La calma, lo scandire lento, è il modo giusto per addentrarsi con serenità in una selva di emozioni sconosciute e bellissime.

Prezioso potrà essere anche l’invito a non soffermarsi troppo sui mille suggerimenti che pioveranno copiosi dalle esperienze altrui, perché la maternità non è uguale per tutte e in questo ambito della vita l’unicità è il valore aggiunto.

Vivere l’incanto di diventare madre è un privilegio che la natura spesso parsimoniosa, mostra in questo caso estrema generosità, perché senza pericolo di essere smentiti, può essere considerata in assoluto l’esperienza umana più completa e al tempo stesso sconvolgente.

La calma e la lentezza torneranno utili, sarà una buona palestra per abituarsi ai ritmi dei bambini che sono lontanissimi da quelli degli adulti. Un bambino non ha la sensazione del tempo, del rispetto degli orari, lui vive secondo l’istinto.

Così, di fronte alla fretta, il pargolo risponderà con la voglia di giocare, non preoccupandosi minimamente delle esigenze di una mamma affannata. Proprio per questo, soprattutto nei primi mesi sarebbe meglio non organizzarsi troppo e vivere il momento.

Per concludere, nonostante le mille difficoltà a cui si va incontro quando si decide di diventare madre, nulla, nemmeno una problematica potrà essere un deterrente al fatto di tenere tra le braccia il profumo di una nuova vita.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !