Dieta Plank: menù e controindicazioni

La Dieta Plank è un programma dietetico abbastanza rigido che si basa su regime alimentare iperproteico e ipocalorico. I principi fondamentali della dieta non sono molti ma devono essere rispettati alla lettera se si vogliono perdere realmente 9 Kg in due settimane.
Innanzitutto, la razione giornaliera degli zuccheri complessi, che teoricamente dovrebbe rappresentare circa il 45% delle calorie quotidiane, è limitata a un panino di piccole dimensioni. Gli zuccheri semplici, invece, sono ridotti a una sola porzione di frutta. Banditi i grassi di origine vegetale mentre si possono assumere quelli di origine animale, inclusi nel pesce e nella carne.

I principi della Dieta Plank

Il programma dietetico della Plank si fonda su un principio secondo il quale il nostro organismo brucia più calorie se vengono introdotte grandi quantità di proteine.
In entrambi i pasti principali prevalgono la carne, il pesce, il formaggio e le uova. Vitamine e fibre sono pressoché assenti ma sono integrati con alcuni ortaggi, con l’insalata e con la frutta.

Esempio di Menù

Colazione: un caffè amaro e, tutti i giorni (tranne il lunedì), 3 fette biscottate o un piccolo panino (circa 40 gr);

Pranzo: 100 gr di carne o 100 gr di pesce bollito, oppure 2 uova cotte senza utilizzare grassi o 50 gr di formaggio e un uovo;

Cena: 200 gr di prosciutto cotto o 100 gr di carne arrostita. Per contorno è possibile aggiungere un’insalata verde oppure 50 gr di carote o 50 gr di spinaci. Per 2 volte a settimana si può aggiungere un frutto.

Quali sono le controindicazioni della Dieta Plank?

Prima fra tutte, la dieta Plank non è molto facile da seguire perché è poco flessibile. Il difetto maggiore, tuttavia, sta nel fatto che è una dieta molto squilibrata e sottopone l’organismo a uno sforzo eccessivo provocato dall’introduzione massiccia di proteine. Chi ha già seguito questa dieta riferisce che risultati sono garantiti almeno per 2 anni e senza alcuna dieta di mantenimento, ma è indispensabile mantenere un regime alimentare equilibrato.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !