Giulia Latorre shock:
Giulia Latorre, figlia del marò Massimiliano Latorre

Non è la prima volta che Giulia Latorre finisce al centro del gossip per via di alcune dichiarazioni quanto meno discutibili. Giulia – come molti ormai sapranno – è la figlia di Massimiliano Latorre, il marò pugliese che assieme al collega Salvatore Girone è accusato dell’omicidio di due pescatori indiani. Diventata “celebre” perché l’anno scorso dichiarò di aver fatto i provini per partecipare al Grande Fratello, ma di non essere stata presa proprio per via dell’eco mediatico avuto dalla triste vicenda di suo padre, la giovane, poco più che maggiorenne (ha compiuto 21 anni), di recente è tornata a far parlare di sé per via di una battuta decisamente di cattivo gusto sull’attuale Miss Italia, già contestatissima per aver risposto “1942, durante la Seconda Guerra Mondiale” alla domanda “In che epoca avresti voluto vivere?”.

Stavolta, però Giulia sembra aver passato il segno, almeno stando alla scia di polemiche provocate da questa sua affermazione, riportata da giornali del calibro di “Vanity Fair”: “Potrei fare la modella, ma mi sento discriminata a causa di quello che è successo a mio padre”, avrebbe detto la giovane  Latorre, figlia del marò Massimiliano, nel corso di un’intervista ai microfoni di Radio Cusano Campus. E ancora: “Il mio sogno più grande è sempre stato quello di essere una pilota, sin da piccola faccio motocross. Il mio secondo sogno è lavorare nel mondo dello spettacolo. Ma col problema di mio padre non me lo permettono, purtroppo. Tempo fa volevo andare al Grande Fratello, ora molti mi dicono che sarei portata per un lavoro da modella. Con le vicende giudiziarie di mio padre, non mi viene permesso di provare a sfondare nel mondo dello spettacolo”. Insomma, le carte in regola secondo lei ci sono tutte, ma il mondo dello spettacolo la rifiuterebbe perché troppo “coinvolta” in una storia, quella che vede protagonisti suo padre ed il collega Girone, dalle implicazioni politiche troppo gravi e importanti per essere trattate con leggerezza.

Inutile dire che queste dichiarazioni hanno sollevato un vero e proprio polverone, e che la ragazza ancora una volta è stata presa di mira sul web non solo dalle critiche, ma anche da insulti piuttosto pesanti. Ma lei come sempre ha risposto a tono, rinnegando però di aver detto precisamente quelle parole che le vengono affibbiate dai giornali. Ecco la sua replica affidata al social Facebook“Vorrei precisare una cosa… NON HO MAI DETTO “potrei fare la modella , ma mi discriminano per la situazione di mio padre”… NON L’HO MAI DETTO, perché io sono una persona normale! Non vado in giro dicendo: sono la figlia di. Vivo la mia vita come una persona normale , come tutti gli altri, se poi ci sono i giornalisti a inventare le cose è un altro conto… Ma vi assicuro che io non mi sento nessuno da potermi vantare e dire “io voglio fare quello e quel altro”… Non sono così… Nell’intervista dissi “HO FATTO IL PROVINO PER MODELLA E FOTOMODELLA”. È diversa la cosa”.