Mostra di Monet: Torino all'insegna dell'arte

Torino nuovamente al centro dell’attenzione per l’organizzazione di mostre artistiche: già nel 2012 e nel 2013 erano state organizzate esposizioni dedicate rispettivamente a Degas ed a Renoir, il tutto nell’ambito di un progetto di collaborazione tra la città, il Musée d’Orsay ed il Gruppo Skira. Adesso Torino è di nuovo pronta ad ospitare una mostra dedicata ad un altro grande artista: Claude Monet. Per tutti gli appassionati di arte e, in particolare, del periodo impressionista, dal 2 ottobre al 31 gennaio sarà possibile assistere all’esposizioni delle grandi opere prodotte dall’artista.

A rendere ancora più avvincente questa mostra, il fatto che per la prima volta verranno mostrate anche alcune opere che prima d’allora non erano mai state esposte in Italia: per esempio il famosissimo quadro Colazione sull’erba, che per quanto sia presente su quasi tutti i nostri libri scolastici che abbiamo sfogliato a scuola durante le ore di storia dell’arte (per chi studiava questa materia nel suo istituto), non è mai stato mostrato dal vivo durante un’esposizione in Italia.

Questa mostra è dedicata a tutto lo sviluppo artistico del celebre pittore impressionista, si parte quindi dalle opere più antiche per arrivare a quelle prodotte in tarda età. Un evento unico per conoscere fino in fondo la grande personalità e dedizione alla pittura di Monet, che per 3 mesi resterà aperto al pubblico.

Per partecipare alla mostra è possibile acquistare i biglietti dedicati alla propria fascia di appartenenza. Un biglietto intero costerà €12, quello ridotto €9, mentre i gruppi pagheranno €8. Un’offerta speciale dedicata alle scuole prevede il pagamento di €5, mentre per le famiglie il costo totale sarà di €24. Ad un prezzo maggiorato sarà invece possibile ottenere il biglietto per la mostra + ingresso al museo (gratuito invece per chi possiede l’abbonamento ai musei).

Un’occasione unica per trascorrere una giornata immersi nel mondo dell’arte e nel suggestivo periodo della pittura impressionista, una tappa irrinunciabile per chi deciderà di visitare Torino nei prossimi 3 mesi.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !