Mantova citta della cultura 2016

Mantova capitale della cultura per il 2016” la notizia è stata annunciata lo scorso martedì 27 ottobre 2015 dal Presidente della Giura di Selezione, Marco Cannelli, insieme al Ministro dei beni e delle attività culturali Dario Franceschini. Poco dopo sono arrivate le congratulazioni da parte del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, in visita istituzionale in Colombia.

Mantova è risultata vincitrice battendo, in finale, altre città ricche di storia e cultura come Ercolano, Aquileia, Como, Pisa e Spoleto. Poco male per queste ultime tra cui, a partire dal prossimo 2016, si sceglierà la capitale italiana della cultura negli anni successivi. Oltre al titolo, alla città andranno anche fondi pari ad un milione di euro, destinati a realizzare il progetto a sostegno della cultura, che le ha valso il titolo.

Per la prima volta sarà una sola città a detenere il titolo per l’intero anno. L’anno scorso, ad esempio, furono ben cinque le città, che divisero il titolo. Infatti, il progetto voluto dal Ministro Franceschini ha preso le mosse dalla designazione di Matera come Capitale europea per la cultura 2019. Le altre cinque città italiane in lizza, Lecce, Perugia, Siena, Ravenna e Cagliari, avevano dato il via ad interessanti progetti per il sostegno alla cultura. Da qui, quindi, la decisione di nominarle Capitali italiane per la cultura 2015.

Al momento della proclamazione di Mantova, era presente in sala il sindaco Mattia Palazzi, che si è dichiarato particolarmente emozionato ed orgoglioso per la sua città, promettendo che l’amministrazione si impegnerà al massimo per onorare fino in fondo il prestigio del titolo. Il progetto presentato prevede una riorganizzazione generale del territorio e includerà la partecipazione di ben 14 comuni. L’obiettivo è quello di riuscire a sviluppare l’aspirazione internazionale di questa piccola città, ricca di arte, storia e cultura, per far conoscere anche al resto del mondo il suo meraviglioso patrimonio.