Lettura: i libri cartacei Vs e-book

In un periodo che si contraddistingue per la diffusione della realtà elettronica, la carta continua a riscuotere un ottimo successo. Secondo quanto affermato dallo studio dell’Association of American Publishers, i libri telematici, i famosi e-book, non riescono a soppiantare fino in fondo quelli stampati, i tradizionali libri cartacei che siamo abituati a leggere da bambini. La sostituzione non si è ancora compiuta.

Nonostante le paure dell’editoria tradizionale, i libri in formato cartaceo piacciono al pubblico e continuano a superare come numero di vendite gli e-book. Anzi, gli acquisti in digitale sono scesi del 10 per cento durante i primi sei mesi del 2015 e costituiscono il 20 per cento del mercato, esattamente come alcuni anni. In pratica, niente crescita.

Tra il 2008 e il 2010, il trend sembrava molto diverso. Infatti, l’e-book era destinato a superare i libri cartacei in pochissimo tempo. L’editoria non segue lo stesso percorso della musica, settore nel quale i cari e vecchi compact disk sono stati rapidamente soppiantati dai download. Tornando alla lettura, non sono decollati neanche gli e-reader, dato che la gente preferisce smartphone e tablet.

Le librerie indipendenti e tradizionali stanno vivendo una fase di progresso, con un aumento di membri nell’apposita associazione. Gli editori investono molto sulla stampa, con magazzini che riescono ad espandersi con estrema e sorprendente facilità. Tutto ciò anche grazie ad una distribuzione molto rapida, con piccole librerie in grado di riempire gli scaffali con rapidità.

Come già accennato in precedenza, i dati di vendita relativi agli e-reader non sono confortanti. Dopo lo splendore del 2008, Kindle, Kobo e Nook non vivono una fase di miglioramento. I nuovi dispositivi elettronici non affascinano i lettori che prediligono i più versatili tablet e smartphone. La discesa è netta, con un caso di circa il 40 per cento negli Stati Uniti dal 2011 al 2014.

In sintesi, i lettori preferiscono leggere i libri in formato cartaceo, con buona pace delle aziende che intendevano condurre l’intero discorso su una base telematica.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !