Terremoto in centro Italia: la terra torna a tremare nelle Marche, due feriti!

Dopo il terremoto che ha colpito Amatrice e gli altri paesi, la terra torna a tremare ancora, la prima ha come epicentro Visco alle 19:11 e la seconda alle 21:18 con lo stesso epicentro. Parla l’esperto Ingv che purtroppo rivela il legame tra il terremoto di oggi e quello del 24 agosto 2016. Ecco l’evento nel dettaglio.

Terremoto in centro Italia: la prima scossa

Improvvisamente alle 19:11 un forte boato e poi tutto trema. Ancora una volta il terremoto torna a farsi sentire. La scossa ha magnitudo 5.4 e il suo epicentro è a 9 km di profondità, localizzato nella provincia di Macerata tra i paesi di Castelsantangelo sul Nera, Visso, Preci e Ussita. In quest’ultimo paese ci sono stati dei crolli e danni alle abitazioni.

Ma la scossa è stata molto forte e  immediatamente è stata percepita anche nella capitale, ma non solo anche a Perugia, Terni, nel Veneto e Milano. La paura è tornata ancora una volta nelle ore notturne terrorizzando gli abitanti delle zone colpite dal sisma.

Terremoto in centro Italia: la seconda scossa

Ma quando tutto sembrava essere tornato alla normalità ecco che sopraggiunge una seconda scossa di magnitudo 5.9, sono le 21:18. Questa seconda scossa è stata più forte della prima e già la protezione civile si è mobilitata in stato di emergenza. Registrati fin da subito altri crolli e per il momento il bilancio è di due feriti.

E’ inoltre stato decretato ufficialmente lo stato di emergenza e domani le scuole saranno chiuse nelle seguenti località: Macerata, Camerino, L’Aquila, Bastia Umbra, Assisi, Ascoli Piceno, Rieti, Terni,  Castelli, Teramo e Perugia. Tra la prima e la seconda scossa ne sono state registrate altre due, rispettivamente di magnitudo 3.0 alle alle 19:55 e 3.4 alle 20:39.

Terremoto in centro Italia: la situazione al momento

I crolli nei paesi colpiti dal terremoto hanno subito anche la sospensione della corrente elettrica, inoltre i soccorsi stanno operando al buio e sotto la pioggia battente. La protezione civile sta già inviando delle torri faro per aiutare sia i soccorritori che la popolazione terrorizzata. Inoltre si parla si un vero e proprio diluvio in corso che ostacola le operazioni.

Il Sisma è stato così intenso da essere sentito in varie zone di tutta Italia. La gente si è riversata per strada in preda alla paura e al panico. I primi racconti parlano di pareti che vadono e cornicioni pericolosi che crollano. L’esperto dell’Ingv rivela che c’è una nuova falda e che il terremoto di questa sera  e quello del 24 agosto 2016 sono legati.

Presto torneremo ad aggiornarvi sulla situazione del Terremoto in centro Italia e sugli sviluppi dei soccorsi.

 

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !