Niscemi: camionista 54enne uccide la convivente per gelosia e poi si costituisce

Una notizia di cronaca delle ultime ore ha sconvolto l’Italia, in Sicilia un camionista di 54 anni ha ucciso la compagna, una romena di soli 23 anni ed in seguito di sua volontà si è costituito alle forze dell’ordine. Tutto questo per l’ennesimo litigio, dovuto alla gelosia. E’ accaduto in serata, verso le 20.00, come molti altri casi di cronaca italiana è avvenuto per problemi sentimentali, in provincia di Caltanisetta e precisamente a Niscemi in Sicilia.

Cronaca news: ennesimo dramma della gelosia a Caltanisetta

Ennesimo episodio di cronaca nera questo dramma della gelosia avenuto a Niscemi, Caltanisetta, dove un camionista di 54 anni ha ucciso la compagna in seguito ad un litigio. La compagna e convivente, Ana Maria Florin, di soli 23 anni è stata colpita con ben sette colpi di pistola, nel centro di Niscemi, vicino ad un bar. Li dividevano 31 anni, che probabilmente erano troppi per chi era spesso lontano da casa per lavoro.

Cronaca Italiana: frequenti discussioni del camionista e della compagna

Erano frequenti, secondo ciò che gli investigatori hanno evidenziato le discussioni tra il camionista e la compagna, sempre dovute a problemi di gelosia. L’omicida accusava la convivente di frequentare altri uomini e la donna era sul punto di lasciare il compagno. Tutto questo fino ad arrivare al punto del violento crimine, avvenuto davanti ai passanti. In seguito il 54enne si è costituito ed ora le forze dell’ordine stanno indagando su uno dei vari casi di omicidio per gelosia.

Cronaca nera: la gelosia, troppo spesso causa di omicidi

La gelosia è troppo spesso a causa di omicidi, anche in questo caso, come in molti altri, il camionista si è scatenato contro la compagna di 31 anni più giovane, con la violenza che solo un atto di possesso estremo può causare. Non è certo amore, ma un malsano senso di inadeguatezza, a farne le spese, purtroppo, a torto o a ragione c’è sempre qualcuno. In questo caso, la convivente, che certamente se il sentimento dell’uomo non fosse stato così violentemente estremo, sarebbe sopravvissuta. Ora rimane solo un amore sfociato in una morte che si poteva evitare.

 

Niscemi: camionista 54enne uccide la convivente per gelosia e poi si costituisce ultima modifica: 2015-10-27T09:50:12+00:00 da Dorina Pitondo