La cameretta dei bambini è probabilmente la più divertente da arredare. Già dall’inizio della gravidanza si sognano i mobili da mettere, in modo da rendere l’ambiente più festoso, comodo e piacevole. In realtà la zona in cui i nostri piccoli trascorreranno una buona parte del loro tempo, deve crescere insieme a loro. Se alla nascita basta una culla e degli scaffali, piano piano che il bambino diventa adulto le sue esigenze cambiano, come la sua cameretta.

L’arredamento della cameretta del bambino

Chi ha la fortuna di avere una casa spaziosa non ha problemi di arredamento e può dare libero sfogo alla fantasia. Non occorre una spesa eccessiva per arredare con gusto e stile la cameretta dei bambini, bastano alcune avvertenze e anche chi non può permettersi un lusso estremo può ottenere un risultato appagante. Teniamo presente che la stanza cresce con l’età del piccolo, nuovo arrivo, e che quando sarà sufficientemente adulto, i suoi gusti porteranno a realizzare un arredamento personalizzato a seconda degli interessi e della sua volontà.

Gli arredamenti modulari si adattano perfettamente ad ogni tipologia di stanza e possono essere completati nel tempo, rispettando i gusti e le esigenze, oltre che il portafoglio. Questo sia che si abbia a disposizione una cameretta di piccole o di grandi dimensioni. All’inizio, come sopra citato basta poco: una culla con qualche giochino, qualche armadio capiente su cui sistemare la biancheria ed i capi di abbigliamento sono sufficienti. Le pareti di colore pastello, tendenti al chiaro, magari il soffitto bianco, che rende più luminosa anche la cameretta più piccola sono sufficienti.

I piccoli bambini crescono, come le loro camerette

Passa il tempo ed anche i piccoli crescono e diventano esploratori. Arriva il momento di rendere sicura la cameretta. Ogni pericolo deve essere scongiurato, gli esporatori si tuffano in esperienze inverosimili e non è certo il caso di inibire le loro conoscenze. Quindi spazio ai giochi, a cpaienti scaffali, su cui porre in alto gli oggetti potenzialmente pericolosi. Se lo spazio è piccolo, in commercio possiamo trovare camerette salvaspazio, in cui i letti sono disposti in un soppalco, che si raggiunge con scalette, i cui gradini mimetizzano cassettoni.

Al di sotto, invece si svolge la vita del ragazzino, con l’angolo musicale, scrivanie per lo studio, armadi ad angolo ed il luogo dove intrattenere gli amici. Luci multiple, ad intensità variabile, non solo permettono di risparmiare nella bolletta dell’elettricità, ma riescono a creare la giusta atmosfera nelle varie zone della cameretta.