Giardino: ecco come annaffiare le piante senza sprecare acqua

In tanti sono alla ricerca di semplici metodi per evitare lo spreco eccessivo di acqua quando c’è da annaffiare le piante. E’ importantissimo garantire un corretto apporto idrico ai vegetali ma spesso bisogna anche tener conto di soluzioni che ne impediscano uno spreco imponente. Sarà utile sapere quanta acqua utilizzare per annaffiare le proprie piante, non solo per gli sprechi, ma anche per proteggere il benessere del proprio giardino. Infatti troppa acqua non è sempre sinonimo di piante in buono stato.

Facendo attenzione ad alcune semplicissime istruzioni si può garantire un risparmio notevole di acqua e, allo stesso tempo, un corretto apporto idrico per le piante.
In primis si può riutilizzare l’acqua che deriva dalla cottura di cibi. Questa operazione sarà possibile soltanto per coloro che solitamente cucinano senza sale: la stessa acqua usata per la cottura della pasta, ad esempio, potrà essere conservata e poi usata per annaffiare.

Inoltre, si può anche pensare di posizionare dei secchi in prossimità delle grondaie o semplicemente in spazi aperti, così da permettere la raccolta di una buona quantità di acqua da usare nell’annaffiamento del giardino.

Basteranno delle semplici attenzioni per garantire un ottimo annaffiamento delle piante, oltre a risparmiare dell’acqua. E’ consigliabile, soprattutto nelle belle giornate, annaffiare le piante di mattina o la sera tardi, così che se la terra è ancora abbastanza calda, l’acqua potrà evaporare più facilmente.
Molto spesso può essere preferibile utilizzare un sistema ad irrigazione automatico piuttosto che a goccia: questo perché verrà impiegata una quantità di acqua minore che potrà anche essere distribuita ai vegetali in maniera migliore.

Da tener presente che, prima ancora di studiare attentamente le modalità di annaffiamento, è buona cosa quella di scegliere le piante in base al clima al quale dovranno vivere. Sconsigliabile la scelta di piante che vivono a climi completamente diversi poiché sarà necessario, in alcuni casi, molta acqua senza poter garantire che la stessa sopravviva.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !