Rc Auto, il tagliando assicurativo da esporre sul parabrezza va in pensione. Ecco i dettagli

Dal 18 Ottobre 2015 diventerà esecutiva la dematerializzazione del tagliando assicurativo che di conseguenza andrà in pensione, sostituito dal nuovo contrassegno telematico e tutti gli automobilisti italiani dovranno adeguarsi alla normativa entrata in vigore in questi giorni. Questo significa che a partire da domenica 18-10-15 tutti coloro che sono in possesso di una regolare assicurazione non saranno tenuti ad esibire sul parabrezza della loro autovettura il tagliandino cartaceo. Vediamo i benefici che ne provengono.

Il Fisco non smette mai di aggiornarsi e cambiare e anche questi mesi autunnali porteranno con sè novità importanti e non solo per quel che riguarda la casa e le bollette ma anche per RC Auto. Pronti alla novità sulle assicurazioni auto? Anche questo rientro dalle vacanze è stato traumatico e non solo per via della solita, vecchia routine ma anche per tutto quello che riguarda il Fisco e l’Rc Auto che anche in questi ultimi colpi di coda dell’anno ci hanno riservato delle novità. Sempre al grido di “semplificazione” arriva l’addio al tagliando cartaceo dell’assicurazione da mettere sul parabrezza. Dal 18 Ottobre 2015 i contrassegni lasceranno posto ai loro figli telematici secondo quanto annunciato con il Decreto Legge Cresci Italia.

Per andare contro ai mancati pagamenti e alle frodi telematiche, le agenzie assicurative potranno ricavare autonomamente l’attestato di rischio e questo permetterà di avere non solo nome e cognome del contraente ma anche quello del proprietario del mezzo. Il nuovo attestato sarà spedito al contraente per via telematica al massimo 30 giorni prima della scadenza del contratto questo significa che non sarà più obbligatorio mostrare il tagliando sul parabrezza dell’auto.

Fin qui tutto ok se non fosse che la novità non è stata accompagnata da una modifica al codice della strada e quindi non sarà possibile effettuare controlli a distanza e quindi capire se realmente il tagliando dell’assicurazione  non è esposto perchè telematico e quindi il pagamento sia realmente stato effettuato.
Una semplificazione che già nasce zoppa sarà davvero utile a risolvere i problemi di frode e a trovare i cosiddetti “imbroglioni”? Salvo cambiamenti dell’ultima ora lo scopriremo presto.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !