A partire dal 18 ottobre 2015 avvenuta dematerializzazione dei Servizi Assicurativi e conseguentemente è venuto meno l’obbligo di esporre il contrassegno dell’assicurazione sul proprio veicolo a motore.

L’IVASS di recente ha tenuto a ricordare che si mantiene comunque l’obbligo di avere a bordo del veicolo stesso il certificato di assicurazione, così come previsto dal Codice della strada all’art.180. E’ bene dunque avere sempre con sè il documento che attesti la regolarità della propria copertura assicurativa. Rimane il fatto che la verifica in caso di controllo da parte della autorità pubblica avviene tramite consultazione della banca dati in cui sono registrate tutte le coperture RC auto, così come stabilito dalla vigente normativa.

Sarà cura delle compagnie assicurative inserire i dati aggiornati e le varie integrazioni o modifiche presso l’apposita banca dati, che è stata istituita presso la Direzione generale della Motorizzazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Anche attraverso il portale dell’automobilista si ha la possibilità di verificare che un veicolo disponga della prevista assicurazione: in questo modo è lo stesso contraente a poter verificare che sia tutto regolare e rivolgersi alla propria assicurazione in caso di problematiche o dati mancati, o direttamente all’IVASS in caso di reclami.

Anche il Centro di Informazione Italiano presente presso la CONSAP può essere consultato per avere dettagli circa le coperture assicurative nel caso dovessero verificarsi dei sinistri. Tutte queste nuove procedure mirano essenzialmente a far in modo che diminuisca il numero di coloro che non provvedono ad assicurarsi regolarmente, circolando così con veicoli fuori norma: se l’obiettivo venisse raggiunto si avrebbero vantaggi per tutti, a cominciare da una possibile diminuzione del premio assicurativo.

Le attività connesse alla dematerializzazione dei documenti avevano già preso avvio con l’attestato di rischio, per il quale si è verificato il medesimo processo volto alla lotta contro le frodi assicurative. Ora grazie anche alla fase specifica relativa al contrassegno RC si procede in ottica di semplificazione e di maggiore efficienza.